giovedì 23 marzo 2017

Comunicazione e Interrogazione su APS CENTRI ANZIANI MUNICIPIO 3


R I C H I E S T A   D I  I N T E R V E N T O  D E L  P U B B L I C O

Presentata dal Cittadino  Sig.Leonardo Donofrio,Presidente IUniScuoLa (SENIOR),per la seduta del Consiglio MUNICIPIO 3 GIOVEDI’ 23 Marzo 2017

OGGETTO:Comunicazione e Interrogazione su APS CENTRI ANZIANI MUNICIPIO 3             
TESTO
ACCERTATO CHE NEL MUNICIPIO 3 OPERANO N° 2 APS CENTRO ANZIANI :“Ricordi” Via Boscovch,42 e “Sorriso“Via Crescenzago,56;

ACCERTATO CHE Massimo Scarinzi,Tecnico Esterno,è stato scelto dal Presidente del Municipio 3 Caterina Antola  per far parte della giunta con le deleghe Politiche Sociali, Centro di Aggregazione Multifunzionale, Centri Socio Ricreativi per Anziani,. ;

CONSIDERATO che sono state apportate delle modifiche allo Statuto ed è stata sottoscritta una nuova convenzione;


ACCERTATO che gli  enti non profit devono comunicare le variazioni intervenute  (Modello Eas) per non perdere le agevolazioni fiscali.                                                                       

Si ricorda che:

Agli ex Centri anziani del Comune sono subentrate le APS dei Centri Anziani convenzionati con il Comune di Milano.                                                                                             

L’omessa o tardiva presentazione è soggetta a sanzione di 258 euro.                                    

La perdita dei benefici è retroattiva. La perdita dei benefici determina la decadenza da tutte le agevolazioni fiscali ( e il conseguente recupero dell’imposte non versate).        

L'omessa richiesta del codice fiscale ed al suo pari l'omessa comunicazione della variazione, comporta l'applicazione di sanzioni.                                                                  

Senza le registrazioni dei movimenti di cassa la deliberazione dell'assemblea del rendiconto finanziario è nulla.


Infine si ricordano gli adempimenti contabili APS-CSRC per Anziani:


1. Al termine di ogni anno l'Associazione comunicherà al competente Settore della D.C. Politiche Sociali e Cultura della Salute ed alla Zona l'entità dell'eventuale avanzo di gestione, proponendone l'impiego per iniziative solidaristiche specificamente indicate, per migliorie agli immobili, per acquisizione di attrezzature o per accantonamenti in vista di future iniziative.

2. Il Tavolo Centrale e il Tavolo Zonale indicheranno delle linee di indirizzo per l’uso della disponibilità, favorendo la cooperazione tra i diversi Centri Socio Ricreativi Culturali al fine di programmare investimenti congiunti degli avanzi di gestione.

3. Ogni disavanzo derivante comunque dalla gestione economica della complessiva attività del Centro sarà a carico dell’Associazione.

Alla luce di quanto sopra si interroga l'Assessore Scarinzi se ritenga necessario procedere all’avvio di  un mero accertamento dei fatti sopra esposti e di disporre in tempo utile  il Tavolo Zonale previsto dalla Convenzione  Comune di Milano e APS.CSRC (punto2).

Milano, lì 23 marzo 217                                    firmato Leonardo Donofrio


TI POTREBBE ANCHE INRESESSARE:


SCIOPERO SILENZIOSO DEI SENIOR DEI CENTRI ANZIANI DI MILANO



domenica 19 marzo 2017

AL RISTORANTE ESPOSITO DI BARZIO SI MANGIA BENE



Oggi, domenica 19 marzo, si celebra la Festa del papà. Una ricorrenza nata negli Stati Uniti nel 1908 a opera della signora Sonora Smart ...
Il gruppo Senior in piazza celebra la Festa del papà al Ristorante Esposito di Barzio

INGRESSO


I due chef protagonisti del 19 marzo 2017:

 Alcuni scatti delle pietanze del pranzo:







venerdì 17 marzo 2017

Nelson Mandela posta in piazza Leonardo





Carissimi cittadini,
 
in occasione del ripristino della targa dedicata a Nelson Mandela posta in piazza Leonardo, il Municipio 3 ha organizzato per Lunedì 20 Marzo alle ore 11 una breve ma significativa cerimonia per ricordare la sua figura e la sua testimonianza, alla presenza degli studenti della scuola Leonardo da Vinci e della scuola Tiepolo.

Vi aspetto numerosi per vivere insieme questo significativo momento celebrativo.

Caterina Antola
Presidente di Municipio 3
 

 
 


giovedì 16 marzo 2017

Avviso Pubblico di manifestazione di interesse finalizzata alla partecipazione al giardino condiviso presso l'area verde di via San Faustino

RICEVIAMO E VOLENTIERI DIFFONDIAMO


----Messaggio originale----
Da: "M ConsiglioMunicipio3" <M.ConsiglioMunicipio3@comune.milano.it>
Data: 15-mar-2017 16.46
A:
Ogg: Giardino condiviso in via San Faustino



Cari cittadini,
 Con piacere vi comunichiamo che è finalmente on line l’avviso pubblico per la manifestazione di interesse a partecipare alla realizzazione di un grande giardino condiviso in via San Faustino.
L’area libera di 17.900 mq di proprietà dell’Università Statale di Milano è stata data in Comodato d’uso per 5 anni al Municipio 3 perché si faccia promotore della realizzazione di un luogo di socialità e condivisione gestito da cittadini e associazioni che lo animeranno e se ne prenderanno cura con pratiche di giardinaggio e attività culturali, didattiche, ludiche, ricreative.
È una grande opportunità per il Municipio 3 di dare nuovo significato a un’area abbandonata, per costruire un presidio sociale e un nuovo punto di aggregazione nel quartiere, per sperimentare nuove forme di presa in carico e condivisione di uno spazio collettivo con il contributo e la partecipazione attiva dei cittadini, sulla scorta delle esperienze di giardini condivisi che si stanno sperimentando con successo anche nella nostra città.
La manifestazione di interesse - a cui vi invitiamo a rispondere - è il primo passaggio del percorso di avvio del giardino, al quale seguiranno incontri con le realtà che risponderanno e i cittadini interessati.
 Qui il link a cui trovare l’avviso.
Caterina Antola, Presidente del Municipio 3
 Antonella Bruzzese, Assessore a Urbanistica, spazio pubblico, verde, mobilità del Municipio 3
 
 
 
 
 
Pubblicazione2

domenica 12 marzo 2017

MANIFESTO DEGLI ANZIANI, ULTIMO PILASTRO CHE REGGE LA DEMOCRAZIA



[…] Prima di oggi, della condizione dei vecchi non mi importava nulla. E non avrei mai scritto il Bestiario che sto scrivendo. Ma desso molti media si occupano di loro, anzi di noi, Sulla Stampa di giovedì 9 marzo c’era un ottimo articolo scritto da Paolo Baroni. Titolo: “Sempre più anziani, ma lo Stato li dimentica. Siamo i più vecchi d’Europa, però i fondi per l’assistenza calano e le famiglie si indebitano per pagare badanti. Sale la protesta”.
A corredo dell’articolo venivano riportati alcuni dati statistici. Nel 2016 la vita media dei maschi italiani è stata 80 anni e sei mesi. Quella delle donne di 5 anni più lunga: 85 e un mese. La popolazione italiana vede 13 milioni e mezzo di nostri connazionali con più di 65 anni. I novantenni sono 727.000, 10 anni fa erano soltanto 466.000. Possiamo contare persino su 17.000 ultracentenari.
Qual è la condizione pubblica di tanti anziani?
[…] Leggo 10 quotidiani al giorno e li vedo prigionieri, sia pure con intonazioni diverse, della stessa litania. Che cosa recita? Prima di tutto sostiene che gli anziani sono colpevoli in blocco di un reato nefando: stanno rubando ai giovani il loro futuro e spesso anche il loro presente. Questi sfruttatori con i capelli bianchi occupano i posti di lavoro che dovrebbero essere lasciati liberi per i ventenni. Ragion per cui la disoccupazione giovanile in Italia è la più alta in Europa ed è arrivata a una quota spaventosa: il 40% e forse di più.
E’ una favola, naturalmente. Molti giovani non trovano un lavoro perché non ne sanno fare nessuno e non sono stati convinti, oppure obbligati, a impararne uno. Ma da questa verità banale discendono altre assurdità. A cominciare da quelle che gli italiani non fanno più figli e sono la popolazione meno prolifica in Europa. La colpa di chi è? Dei maledetti anziani che spingono le coppie in età fertile a non darsi da fare, poiché i vecchi si sarebbero divorati tutte le speranze.
La realtà, per come la vedo io, è molto diversa. In Italia, ma non soltanto da noi, i vecchi sono diventati l’ultimo pilastro di popolo che regge la democrazia. Per averne una prova, basta vedere alla Tv quale servizio su una assemblea di partito o sul comizio dio un leader. In platea spiccano soltanto capelli bianchi. L’ho notato per l’ennesima volta venerdì sera al Lingotto di Torino. Sul palco si affannava Matteo Renzi, un quarantenne in cerca di rivincita e di vendette. Ma aveva di fronte un pubblico di signore e signori non molto più giovani del suo babbo Tiziano.
Gli anziani nel 2017 li sento parlare al bar del mio paese, la mercato, nei negozi, in treno. Non sono affatto depressi. Anzi, mi sembrano molto incazzati. Della vita pubblica italiana sanno tutto e potrebbero prendere il posto delle tante giovani facce di gomme che intasano i talk show della televisione pubblica e privata. E i loro giudizi, ma dovrei dire i loro verdetti, risultano implacabili e senza sconti.
I partiti italiani, tutti, di sinistra, di centro, di destra, compresi i tanto vituperati populisti, si sono dissolti o stanno sparendo. Molto presto, il 2 novembre, giorno dei Morti, verrà dedicato a un cadavere illustre anche se nauseante: la Casta italica altrimenti detta la Partitocrazia del tempo che fu. […]









CORSI GINNASTICA DOLCE PER GLI ANZIANi


IUniScuoLa Senior Informa





MERCOLEDì 15 p.v. dalle ore 18 alle 19,00 , presso il consiglio
di Municipio 3 -Via Sansovino, 9-20133 Milano Centralino Municipio 3
Tel. 02-884.58300/58361
audizione in commissione Cultura e Sport Cooperativa Spazio Ireos.

Visto la facoltà di parola al pubblico presente, sarà l'occasione di interloquire direttamente con chi organizza e gestisce i corsi per gli anziani presso l’APS CSRC RICORDI
Ti potrebbe anche interessare:


TU COSA NE PENSI? Dillo in tempo utile per telefono 3466872531 o scrivendo via mail anzianiipiazza @libero.it


Senior Municipio 3 esclusi dai corsi offerti a titolo completamente gratuito dal Comune, sfiduciati e poco rappresentati

Leggi tutto


TI POTEBBERO ANCHE INTERESSARE


Linee guida per promuovere l’attività fisica per le persone anziane.
 

STATUTO CENTRI ANZIANI COMUNE DI MILANO

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MILANO E APS-CSRC










giovedì 9 marzo 2017

SCIOPERO SILENZIOSO DEI SENIOR DEI CENTRI ANZIANI DI MILANO

IUniScuoLa
    Senior 
                                                
COMUNICATO STAMPA
IUniScuoLa Senior: DIRITTO  DEI CITTADINI  SOCI DEI CENTRI ANZIANI AD ESSERE INFORMATI DEL FONDO CASSA DISPONIBILE AL 31 dicembre 2016  O SARÀ’ SCIOPERO SILENZIOSO
Nota Allegata


Adempimenti contabili APS-CSRC per Anziani  




 1. Al termine di ogni anno l'Associazione comunicherà al competente Settore della D.C. Politiche Sociali e Cultura della Salute ed alla Zona l'entità dell'eventuale avanzo di gestione, proponendone l'impiego per iniziative solidaristiche specificamente indicate, per migliorie agli immobili, per acquisizione di attrezzature o per accantonamenti in vista di future iniziative.


2. Il Tavolo Centrale e il Tavolo Zonale indicheranno delle linee di indirizzo per l’uso della disponibilità, favorendo la cooperazione tra i diversi Centri Socio Ricreativi Culturali al fine di programmare investimenti congiunti degli avanzi di gestione.


3. Ogni disavanzo derivante comunque dalla gestione economica della complessiva attività del Centro sarà a carico dell’Associazione


email iuniscuola@gmail.com